Con la sconfitta dell'ISIS ad Al-Safa, l'esercito arabo siriano ha il pieno controllo della Siria meridionale per la prima volta dal 2011.

Dopo diversi giorni di intensa battaglia attraverso il campo vulcanico di Al-Safa, nel sud della Siria , l'esercito siriano è riuscito a liberare completamente la regione dai terroristi dell'ISIS.

Da quando la battaglia per Al-Safa è iniziata quasi quattro mesi fa, centinaia di combattenti terroristi sono stati uccisi; anche l'esercito siriano ha subito perdite che si sono verificate a centinaia.

Per l'ISIS, l'inizio della fine è arrivato dopo che l'esercito siriano è riuscito ad avanzare sulle colline più alte nell'area di Al-Safa, avendo così la possibilità di mirare il territorio rimanente occupato più a sud dai terroristi.

I rapporti preliminari hanno indicato che tutti i terroristi sono stati neutralizzati con la possibilità che alcuni combattenti siano fuggiti verso est nel deserto.

L'esercito siriano sta attualmente smantellando le aree recentemente riconquistate attraverso un'operazione di compensazione generale.