L'Italia è pronta a favorire lo sviluppo di rapporti commerciali/imprenditoriali con la Russia

Il ministro dell'Economia italiano Giovanni Tria traccia il bilancio della sua visita a Mosca: "Clima buono, appoggiare i rapporti con la Russia".

 

Iniziato con un'ora di ritardo per lo slittamento dell'incontro con il suo omologo russo Anton Siluanov, l'incontro con la stampa all'ambasciata italiana di Mosca ha chiuso la visita del ministro Tria a Mosca. 

 

La giornata del ministro italiano a Mosca ha avuto un'agenda molto fitta: dopo essere intervenuto in mattinata al Forum Gaidar, il ministro Tria ha poi incontrato la governatrice della Banca Centrale russa, El'vira Nabiullina ed ha sottolineato il carattere costruttivo delle relazioni italo-russe, auspicandone un ulteriore sviluppo anche in materia finanziaria.

Il ministro ha risposto alla domanda del corrispondente di Sputnik Italia:

 

In questi due giorni a Mosca, oltre ai colloqui istituzionali, ha avuto modo di incontrare anche la comunità imprenditoriale italiana operativa in Russia. Quali istanze le hanno trasmesso? Come giudica le prospettive di sviluppo per il business italiano in Russia?

 

"Mi sembrano buone perché ho trovato una comunità imprenditoriale molto attiva, una comunità imprenditoriale che ha avuto successo e trova conveniente operare qui. Le istanze sono semplicemente di appoggiare lo sviluppo di questi rapporti bilaterali. Non ci sono state istanze specifiche, ma è chiaro che è nell'interesse di questa classe imprenditoriale, ma anche dell'Italia e della Russia di sviluppare non solo i rapporti commerciali, ma anche di tipo imprenditoriale, che significa investimenti e sviluppo di imprese." ha precisato il ministro Tria.

 

Sputnik