Il gasdotto russo Nord Stream sarà funzionante in Europa a fine 2019

Nord Stream 2 © Axel Schmidt
Nord Stream 2 © Axel Schmidt

La costruzione delle filiali del gasdotto Nord Stream 2 sarà completata entro la fine di quest'anno, ha dichiarato il direttore finanziario principale del progetto, Paul Corcoran.

"La prima linea [del Nord Stream 2] sarà pronta a novembre, la seconda a dicembre", ha dichiarato martedì alla European Gas Conference.

 

Il progetto del gasdotto Nord Stream 2 da $ 11 miliardi è destinato a passare dalla Russia alla Germania sotto il Mar Baltico. Si prevede che raddoppierà la capacità del gasdotto esistente di 55 miliardi di metri cubi all'anno.

 

Si prevede che Nord Stream 2 garantisca il transito del 70% delle vendite di gas della Russia all'UE. Il progetto, guidato da una filiale del colosso energetico russo Gazprom, è in corso in collaborazione con le società energetiche tedesche Wintershall e Uniper, la multinazionale francese Engie, il gigante petrolifero e petrolifero britannico-olandese Royal Dutch Shell e la società austriaca di energia OMV.

 

Funzionari dell'UE, tra cui il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, hanno precedentemente espresso preoccupazione per il completamento del progetto Nord Stream 2 che porterebbe all'Ucraina a perdere 2,5 miliardi di euro di tasse di transito annuali che Kiev attualmente riceve. Secondo il presidente russo Vladimir Putin, Nord Stream 2 è un "progetto puramente economico" e il suo completamento non significa la fine del transito del gas attraverso l'Ucraina.

 

La costruzione del progetto del gasdotto Nord Stream 2 è stata approvata da Germania, Finlandia e Svezia. La Danimarca è l'unico paese che finora non ha autorizzato il progetto. L'anno scorso, i responsabili del progetto Nord Stream 2 AG hanno dichiarato che il consorzio potrebbe evitare le acque territoriali dello stato nordico se non avessero ottenuto il permesso.

 

Il capo di Gazprom, Alexey Miller, ha affermato che l'implementazione del programma di costruzione di Nord Stream 2 consente di parlare di un possibile avvio delle forniture di gas attraverso il gasdotto dall' 1 gennaio 2020.